4.8.16

Buone vacanze!


Inizio così l'ultimo post prima delle vacanze estive.

Mi prenderò qualche settimana di pausa e mi staccherò da quasi tutto.
Ho deciso, vista anche la meta "particolare" del nostro viaggio, che non aggiornerò il blog e neanche i social (con Instagram potrei fare un'eccezione, ma non garantisco).

La nostra vacanza sarà diversa dal solito, per quest'anno niente mare, niente relax, ma tanto, tanto, tanto cammino.

E a questo punto avrete anche giá capito di cosa si tratta... ebbene si, io e il mio ragazzo per quest'anno abbiamo deciso di avventurarci lungo il Cammino portoghese verso Santiago, zaino in spalla e via, pronti ad attraversare uno stato per noi ancora sconosciuto.

Molti ce ne hanno parlato bene e non vediamo l'ora di poterlo constatare con i nostri occhi.

Porterò con me un diario di viaggio, il mio sketchbook che riempirò di giorno in giorno e un po' di musica.

Che dire domani a quest'ora sarà già iniziata la nostra nuova avventura che, ne sono sicura, ci farà bene e avremo tanto tempo per stare insieme e pensare.
Al mio ritorno ve ne parlerò sicuramente!!!!

E voi cosa farete in questo caldo agosto? Siete già andati in vacanza?

Non mi resta che augurarvi un buon agosto e aspettatemi, a settembre ci saranno delle novità!!!

Un sorriso per voi!
A presto! 

23.7.16

Grafica e sport

Quando le tue due più grandi passioni si incontrano, 
il risultato non può che renderti super felice!


Lo so, manco da più di un mese, ma sono stati giorni intensi quelli passati.

Tra lavoro, collaborazioni, sport (e il caldo che era ora arrivasse), la stanchezza inizia a farsi sentire e quest'anno ammetto di sentirmi più scarica del solito.
Non so per quale motivo, ma cercherò di rimediare nelle settimane di pausa che mi stanno aspettando e sono sempre più vicine.

In queste settimane di assenza ho realizzato delle grafiche per un evento, ho pensato, programmato e appuntato tantissime cose che spero davvero di riuscire a realizzare e mostrarvi pian piano.
Ma lasciamo questi appunti sul mio sketchbook e passiamo proprio all’evento di cui volevo parlarvi e di cui non potevo svelarvi nulla prima per non rovinare la sorpresa a chi avrebbe partecipato.

PREMESSA
Tante teste e mille idee, mani pronte ad aiutare, persone fantastiche pronte ad assecondare un gruppo di giovani e una domenica di meta luglio da animare.

L'OBBIETTIVO
Una 12ore No Stop di Pallavolo, giunta al suo 5° anno, da organizzare. Tante le aspettative e la voglia di non deludere.

RISULTATO
Una T-shirt con una grafica nuova (come succede ogni anno).
Partendo dalla nostra filosofia che vogliamo sia una grafica simpatica e scherzosa, quest’anno abbiamo voluto “scimmiottare” la famosa grafica Evolution, avete presente? Solitamente viene rappresentata l’evoluzione dell’uomo e l’ultima figura rappresenta un movimento caratteristico di qualche sport.
Ecco, noi l’abbiamo rappresentata ironicamente al contrario, come un’involuzione (si può solo peggiorare). 😃
Si sa, partecipare per 12 ore ad un torneo è provante, e se ci si aggiunge qualche birra si arriva a fine giornata che Homer Simpson potrebbe sembrare il nostro fratello gemello 😃 

E ancora, locandine sparse per ogni canale web e nei negozi del paese, super novità come tatuaggi, tessera per le birre, un drone e una telecamera a 360° piazzata in mezzo ai due campi, musica e speaker instancabili per 12h di fila!



CONCLUSIONE
Una 12 ore di sport, amici, divertimento e birra.
Una 12 ore di vittorie, sconfitte e pareggi… eh si, nei tornei si può 😃
ma ancora di sorrisi, di parole scambiate, di risate, di una cena in compagnia di avversari e sangria per tutti.
Un gruppo di organizzatori fantastico, come tutto lo staff, sempre disponibile per ogni evento sportivo. 

E al termine di una giornata così, non si può che tornare a casa con un mega sorriso stampato sul volto.
Hai passato una giornata in mezzo a gente con la tua stessa passione, tra amici che non vedi da tanto, compagne di squadra appena tornate dall’Inghilterra, e compagne che conosci solo perchè le vedi alle partite dei morosi e insieme avete sempre tifato per loro.
Giornate così mi piacciono sempre perchè conosci lati del carattere di persone che in altre occasioni magari, non avresti mai conosciuto e impari a conoscerle un po’ di più.

Che dire… grazie grazie grazie!

13.6.16

Un header un po’ stretta

Buongiorno e buon lunedì!

Ho iniziato diversi progetti in questo periodo che pian piano vorrei riuscire a mostrarvi e inizio oggi parlandovi di questa header un po’ stretta, l’header di una mamma blogger, meglio conosciuta come Mamma Piky.


Per chi mi segue da qualche anno forse se la ricorda, ne avevo già parlato qui e proprio per creare l' header in questione. La testata del blog che ormai stava un po' stretta perchè i figli sono cresciuti e con tutti loro anche il blog. 
E per una mamma che adora parlare delle sue esperienze e far sorridere gli altri, anche questo particolare non poteva rimanere indietro se tutto lì dentro parla di ció che lei è.

Così un mesetto fa si è fatta risentire con una gran voglia di rinfrescare il blog e con le idee quasi chiare su ció che voleva.
Mi ha espresso le sue volontà e sono stata felicissima di illustrare la sua famiglia.
Una mamma super-indaffarata che corre tra un impegno e l'altro, un figlio che non si ferma mai, la piccola di casa con i suoi codini, sempre allegra e un marito un po' perplesso nel vedere tutto questo caos.
Insomma una famiglia vera e genuina!

Ed ecco qui sotto la nuova illustrazione, che potete vedere sul blog di Mamma Piky.



Adoro ascoltare le storie delle persone, avere la possibilità di riprodurle con le mie illustrazioni e vedere che ne rimangono soddisfatte, è una gioia per me.
Ringrazio Mamma Piky per avermi dato la possibilità, anche questa volta, di poter illustrare la sua famiglia.
 
Bè... spero sia piaciuta anche a voi!

Al prossimo post e buona settimana.

Un sorriso per voi!
Marika

10.5.16

Storia di una pallavolista creativa


Finalmente posso respirare!
Da questa settimana avró più tempo perchè il campionato è finito e sinceramente non mi dispiace (per il momento mi devo disintossicare ^_^ Ah… e per chi non lo sapesse, gioco a pallavolo in serie C).
Sono passati solo tre giorni e quello che voglio, almeno per una settimana, è uno stacco TOTALE.
Eh si, perchè per chi fa sport, penso sia proprio così, dopo 9 mesi passati in palestra, 4 sere a settimana, tra gioie e dolori, incazzature, infortuni fisici, emozioni, vittorie e sconfitte, un pochino si vuole tornare alla vita NORMALE, solo casa, lavoro e amici...
Eh si perchè quello che manca sono proprio questi ultimi, insieme ad un pochino di tempo da dedicare a sè stessi.

Fare sport significa non avere tempo di mangiare perchè si torna a casa tardi dal lavoro, significa non aver tempo di sistemare casa, far andare la lavatrice, riposarsi.
Ecco riposo da 9 mesi è una parola che non conosco piú e con cui vorrei tornare presto a fare amicizia.

Ma lo sport non è solo questo, anzi... Lo sport è molto di più altrimenti non lo sceglierei anno dopo anno. 
Quello che mi dà lo sport è molto di più... 
Sono le stesse serate passate in palestra, la voglia di mollare che viene sempre vinta dalla grinta e dalla voglia e passione di giocare, sono le persone splendide che incontri anno dopo anno, squadra dopo squadra. Sono quelle persone che diventano la tua famiglia e che le vedi quasi di più della Tua famiglia… quella VERA.
Lo sport è sacrificio, sono le rinunce a passare momenti con gli amici perchè c'è sempre allenamento, è il ritorno anticipato dalle vacanze per essere presente al primo allenamento della stagione. 
Lo sport è... Emozioni forti, sono lacrime se perdi giocando male, sono sempre lacrime (ma di felicità) se vinci le belle partite.
È abbracci, è litigate in palestra, mandarsi a quel paese e sopportare anche una persona che fuori da quella palestra non ti avrebbe mai garbato.
Lo sport è anche questo... UNIONE!

E poi l'ho imparato nei miei anni di esperienza di non fermarmi ad una prima impressione e infatti puntualmente l'impressione che ho di una persona cambia e scopro persone che non pensavo di trovare...

Lo sport è scuola di vita e lo consiglio a tutti. Uno sport di squadra soprattutto, perchè ti mette a confronto con persone diverse da te, con caratteri e modi di pensare diversi e noi donne lo sappiamo bene quanto sia difficile convivere tra noi.




Ma adesso STOP!!!
In questa settimana di stacco voglio tuffarmi dentro alle mie passioni e dopo una giornata di lavoro è proprio quello che mi serve.
Dedicarmi alle mie illustrazioni, ai miei social, al mio blog (un po’ trascurato), al mio NUOVISSSSSIMO CANALE YOUTUBE (ho caricato uno speed drawing per la festa della mamma! <3)

Nei prossimi mesi spero di riuscire ad organizzarmi meglio e di pianificare i prossimi mesi (sembra strano, ma utilizzare un planner e l’agenda per annotarmi tutto mi aiuta tanto, soprattutto a non dimenticarmi di cose importanti).

Che dirvi ancora...

Non so come vi barcamenate voi tra i vostri impegni, ma vi posso assicurare che questa vita da pallavolista creativa è piuttosto piena, ma bella e piena di cose che mi piacciono e mi riempiono il cuore! :-D

A presto!

Un sorriso per voi! ^_^